Oli nuovi, i prezzi di quest’anno sugli scaffali dei supermercati

Un po' meno Dop Terra di Bari e un po' più di Igp Toscano, Dop Umbria e Dop Sabina ci aspetta sugli scaffali dei supermercati italiani. I consumatori che cercano oli extravergini di oliva dei territori dovranno fare i conti con una geografia che cambierà a causa della scarsa produzione al Sud.

Annata di qualità ma prezzi in crescita per l’olio evo

L'olio extra vergine d'oliva non mancherà sulle tavole degli italiani e dei tanti consumatori internazionali che lo amano, ma sarà più caro dell'anno scorso, anche se non raggiungerà le vette del 2018. Sugli scaffali dei supermercati ci dovremo abituare a vedere bottiglie di extra vergine nazionale a 7-8 euro al litro, contro le offerte da 2,99 euro/litro di olio comunitario in offerta che non mancheranno neanche quest'anno.

Produzione d'olio di oliva: l'avanzata del nord Africa

Il nord Africa si conferma area geografica emergente per la produzione d'olio d'oliva. Dopo che, la scorsa campagna olearia, la Tunisia si è affermata come seconda produttrice mondiale, con quasi 400 mila tonnellate prodotte (sul terzo gradino del podio l'Italia con 365 mila tonnellate) davanti all'inarrivabile Spagna con 1,2 milioni di tonnellate, oggi è il Marocco a balzare all'onore delle cronache.

Autunno, tempo di castagne, preferibilmente DOP

Annata di scorpacciate per chi ama le castagne. Dopo anni difficili, anche a colpa del cinipide del castagno, insetto originario della Cina, grazie agli interventi di lotta mirati e al servizio di sorveglianza fitosanitaria, quella del 2020 si presenta finalmente come una stagione di raccolta abbondante.

Da 500 varietà di olivo oli con tutte le sfumature delle erbe aromatiche per insaporire i nostri piatti

L'olio fresco, appena franto è un vero e proprio concentrato di sapori e profumi che può sostituire anche molte spezie e erbe aromatiche in cucina e per il proprio benessere.

I cambiamenti climatici mettono a rischio l'olivicoltura mediterranea

Più del 90% degli 11 milioni di olivi che ci sono al mondo sono nell'area mediterranea, sulla sponda nord in Europa e in quella a sud nel nord Africa, senza dimenticare il contributo di quella a est, in Medio Oriente. Una zona geografica piuttosto ristretta che sta prepotentemente subendo gli effetti dei cambiamenti climatici.