L'olivo è il futuro della Terra: giusto celebrarlo il 26 novembre

Il 26 novembre 2019 è stata dichiarata Giornata Mondiale dell'Olivo e inserita nella Lista del Patrimonio Culturale Immateriale dell'Unesco. 

Sol d’Oro Emisfero Sud dà appuntamento in Argentina nel 2021

Nell’impossibilità di ricevere i campioni degli oli iscritti a Sol d’Oro Emisfero Sud, l’edizione 2020 del concorso oleario internazionale di Veronafiere/Sol&Agrifood dedicato agli extravergine di qualità prodotti al di sotto dell’equatore è stata rimandata al 2021.

Il packaging che fa marketing, ecco le etichette di l'olio EVO vincitrici al Vinitaly Design Int'l Packaging Competition

Il 18 giugno 2020 si è svolta la 24a edizione di Vinitaly Design International Packaging Competition. La competizione è organizzata da Veronafiere con lo scopo di evidenziare il miglior abbigliaggio dei vini, dei distillati, dei liquori, delle birre e degli oli extra vergine d’oliva (bottiglia, chiusura, capsula, etichetta, collarino, ecc.) e di premiare e stimolare lo sforzo delle aziende al continuo miglioramento della propria immagine.

Gruppo Veronafiere: new deal per affrontare il post emergenza coronavirus. Vinitaly, Sol&Agrifood ed Enolitech in programma il 18-21 aprile 2021

Verona, 23 marzo 2020 – Visto il perdurare dell'emergenza in Italia e all'estero, il Gruppo Veronafiere ridefinisce gli assetti per riorganizzare la propria attività e affrontare sia l’attuale emergenza, sia la riprogettazione di tutte le azioni in vista della ripresa.

I cambiamenti climatici mettono a rischio l'olivicoltura mediterranea

Più del 90% degli 11 milioni di olivi che ci sono al mondo sono nell'area mediterranea, sulla sponda nord in Europa e in quella a sud nel nord Africa, senza dimenticare il contributo di quella a est, in Medio Oriente. Una zona geografica piuttosto ristretta che sta prepotentemente subendo gli effetti dei cambiamenti climatici.

Prezzo ed etichetta dicono tutto sulla qualità dell’olio extravergine di oliva

Spesso la comunicazione sui social e sui media si riduce a uno slogan, con gli oli di eccellenza e di qualità, che ovviamente costano più di quelli primo prezzo, definiti migliori perché amari e piccanti.