L'olivo è il futuro della Terra: giusto celebrarlo il 26 novembre

Il 26 novembre 2019 è stata dichiarata Giornata Mondiale dell'Olivo e inserita nella Lista del Patrimonio Culturale Immateriale dell'Unesco. 

Produzione d'olio di oliva: l'avanzata del nord Africa

Il nord Africa si conferma area geografica emergente per la produzione d'olio d'oliva. Dopo che, la scorsa campagna olearia, la Tunisia si è affermata come seconda produttrice mondiale, con quasi 400 mila tonnellate prodotte (sul terzo gradino del podio l'Italia con 365 mila tonnellate) davanti all'inarrivabile Spagna con 1,2 milioni di tonnellate, oggi è il Marocco a balzare all'onore delle cronache.

Sol d’Oro Emisfero Sud dà appuntamento in Argentina nel 2021

Nell’impossibilità di ricevere i campioni degli oli iscritti a Sol d’Oro Emisfero Sud, l’edizione 2020 del concorso oleario internazionale di Veronafiere/Sol&Agrifood dedicato agli extravergine di qualità prodotti al di sotto dell’equatore è stata rimandata al 2021.

Il packaging che fa marketing, ecco le etichette di l'olio EVO vincitrici al Vinitaly Design Int'l Packaging Competition

Il 18 giugno 2020 si è svolta la 24a edizione di Vinitaly Design International Packaging Competition. La competizione è organizzata da Veronafiere con lo scopo di evidenziare il miglior abbigliaggio dei vini, dei distillati, dei liquori, delle birre e degli oli extra vergine d’oliva (bottiglia, chiusura, capsula, etichetta, collarino, ecc.) e di premiare e stimolare lo sforzo delle aziende al continuo miglioramento della propria immagine.

Dall’olio di sansa all’olio evo, il ruolo di ogni olio di oliva nella cucina mondiale e sui mercati emergenti

Sul palcoscenico del mercato mondiale si assiste a un generalizzato calo dei consumi dell'olio di sansa di oliva, che spesso ha il ruolo di apripista in nuovi Paesi consumatori poiché dal gusto simile a quello degli oli di semi. Basso costo e buona proporzione tra gli acidi grassi, spesso migliore di tanti oli vegetali, ne fanno un prodotto apprezzato per iniziare.

Meglio mangiare da soli se si vuole stare a dieta

La solitudine è amica della dieta, mentre in compagnia si tenderà a mangiare di più assumendo più calorie.

Chi pensa che questo fenomeno, ben noto nell'immaginario collettivo, sia legato al buonumore legato al pasto con amici e parenti, si deve ricredere.