Pesto al basilico, una ricetta con tante varianti

/ di

Preparare un pesto è apparentemente molto semplice, ma attenzione a scegliere gli ingredienti giusti. Ovviamente serve il basilico, un po' di Parmigiano Reggiano, un po' di Pecorino sardo, una manciata di pinoli, uno spicchio d'aglio e naturalmente olio extra vergine di oliva. Una ricetta semplice che nella versione ufficiale del Pesto genovese comprende da due a quattro prodotti a denominazione d'origine nazionali: il Parmigiano Reggiano, il Pecorino sardo, il basilico genovese e l'olio Riviera ligure.

Il tutto, nel rispetto della tradizione, dovrebbe essere preparato al mortaio. Questa antica modalità di preparazione risale al XIX secolo.

Il Pesto Genovese è una ricetta ligure che la Regione vorrebbe far diventare patrimonio Unesco dell'umanità, un iter lungo e laborioso per la ricetta tradizionale ma che non esclude la possibilità di varianti casalinghe. Ovviamente l'abbinamento con oli diversi può aggiungere molti differenti gusti e profumi al pesto.

A partire da una delicata Cellina di Nardò pugliese, fino alla profumatissima Ortice, tipica della Campania. Naturalmente possiamo sbizzarrirci anche con diversi tipi di formaggi, scegliendo magari altri formaggi Dop: il Grana padano per chi ama sapori più delicati e un Asiago stagionato per chi predilige gusti più intensi. Il segreto dell'Italia gastronomica? La fantasia in cucina.

 

[Fonte: Teatro Naturale per Sol&Agrifood]

Condividi l'articolo

Categorie: Evoo & Food News, food, blog