La frutta secca riduce il rischio di obesità

/ di

La frutta secca viene troppo spesso bandita dalle tavole perché troppo energetica e calorica, per paura di ingrassare. Se non si eccede, invece, è vero il contrario, come dimostrato uno studio americano pubblicato sulla rivista inglese BMJ Nutrition, Prevention & Health, secondo il quale 14 grammi al giorno di frutta secca aiutano a non ingrassare negli anni e riducono il rischio di obesità.

La quantità è l'equivalente di una quindicina di mandorle sgusciate o una decina di gherigli di noce. I ricercatori, che si sono basati sull'osservazione di circa 200 mila pazienti, hanno visto benefici in chi ha consumato la frutta secca al posto degli snack.

Qualche mandorla, al posto del pacchetto di patatine, insomma ci aiuta a mantenerci sani e in forma. La frutta secca è infatti ricca di vitamine, sali minerali, grassi insaturi e, nella giusta misura aiuta la salute e il controllo del peso contribuendo, per esempio, ad aumentare il senso di sazietà.

Condividi l'articolo

Categorie: Evoo & Food News, olio extravergine, blog, fruttasecca