Il decalogo per vivere bene e a lungo

/ di

Se fino a ieri l’anzianità iniziava a 65 anni, ora sta sempre prendendo più piede in ambito scientifico un’altra classificazione delle persone in base all’età.

Così si tra i 64 e i 74 anni si è “giovani anziani”, l’anzianità inizia a 75 per finire a 84 anni, dopodiché si diventa “grandi vecchi” (85 – 99 anni) e poi anche centenari se si riesce a raggiungere e superare il traguardo del secolo.

La proposta di aggiornare il concetto di anzianità è stata fatta dalla Società Italiana di Gerontologia e Geriatria, alla luce dell’evidenza che un 65enne di oggi ha la forma fisica e cognitiva di un 40-45enne di 30 anni fa e un 75enne quella di un individuo che aveva 55 anni nel 1980. Merito, probabilmente di un più alto livello culturale, di maggiore attività e propensione alla cura della propria salute e, certamente, di migliori condizioni economiche e alimentari che hanno permesso, in Italia, e nel mondo occidentale in generale, un innalzamento di venti anni dell’aspettativa di vita rispetto a 100 anni fa.


L’alimentazione quindi svolge un ruolo fondamentale, ma quali sono le linee guida da seguire per avere una vita lunga e soprattutto di qualità? Ecco il decalogo dall’Istituto Nazionale di Ricerca per gli Alimenti e la Nutrizione:

  1. controlla il peso e mantieniti sempre attivo
  2. consuma più cereali, legumi, verdura e frutta
  3. scegli grassi di qualità e limitane la quantità
  4. limita zuccheri, dolci e bevande zuccherate
  5. bevi ogni giorno acqua in abbondanza
  6. utilizza poco sale
  7. consuma le bevande alcoliche in quantità controllata
  8. varia spesso le tue scelte a tavola
  9. consigli speciali per persone speciali
  10. la sicurezza degli alimenti che consumi dipende anche da te.

Dieci regole che sembrano descrivere la dieta mediterranea, fatta di piatti a base di cereali, legumi, frutta e verdura, olio extravergine di oliva, un bicchiere di vino e grande varietà di materie prime e ricette. Una dieta che è il frutto di una tradizione millenaria, ma che conferma la modernità dell’Italian way of life; un elisir di lunga vita che ha fatto tagliare al nostro Paese il record in Europa di oltre 14.450 ultracentenari.

Condividi l'articolo

Categorie: olio extravergine, food, blog