Falsi miti sulla pasta che ignorate

/ di

La pasta è croce e delizia degli italiani e spesso, per dimagrire ci si concentra nel ridurne il consumo. In realtà la pasta, se consumata nelle giuste quantità (80 grammi una porzione), non fa ingrassare, come spiegano gli esperti della Food Intelligence di Sodexo Italia: “I carboidrati dovrebbero costituire il 50-55% della nostra alimentazione poiché il cervello umano funziona a carboidrati”.

Non è quindi il piatto di pasta in sé a fari ingrassare ma magari un condimento eccessivamente pesante. Il classico piatto di pasta a pranzo, infatti, non dà sonnolenza poiché i carboidrati della pasta non sono difficili da digerire, ma può diventarlo se abbinato a un eccesso di grassi del sugo.

D’altro canto è però sconsigliabile mangiare la pasta tal quale, senza il minimo condimento, magari con l'intento di tenere sotto controllo la linea. L'effetto è causare “un picco glicemico maggiore mettendo in circolo zuccheri e determinando un senso di appetito non appena si termina la digestione”.

In conclusione, godersi un piatto di pasta con il giusto condimento non è un peccato di gola.

 

[Fonte: Teatro Naturale]

Condividi l'articolo

Categorie: pane, pasta, pizza, blog, Teatro Naturale, Made in Italy, Mediterraneandiet