Costa 260 euro l’anno la passione degli italiani per il caffè

/ di

Secondo l’indagine Coffee Monitor Nomisma 2018, gli italiani spendono ogni anno mediamente 260 euro in caffè.

La survey – condotta su un campione di oltre 1.000 persone – ha messo in evidenza che l’espresso viene scelto dal 93% dei consumatori di caffè, mentre il restante 7% è diviso tra coloro che prediligono il caffè americano, l’orzo o altre tipologie di caffè.

I consumatori di espresso, ne bevono 1 o 2 tazzine al giorno (58%), preferibilmente al mattino al risveglio (77%). La carica di energia non è il solo motivo per bere un caffè appena alzati, anche il gusto fa la sua parte (51%), come pure l’abitudine (30%). Il caffè espresso evoca nell’immaginario dei consumatori momenti di relax (53%), piacere (47%), ma anche un rito che affonda le sue radici nella tradizione (37%).

Il 92% di chi beve caffè espresso lo fa tra le mura domestiche, prediligendo quello in polvere (53%) e in cialde o capsule (37%), sulla base di scelte fatte in funzione di gusto e aroma (53%), della notorietà della marca (19%), mentre meno rilevante risulta la variabile prezzo, driver di scelta solo dal 15%.

Il caffè piace anche al bar, scelto dal 72% del target di riferimento, ma il 48% di chi ha consumato caffè negli ultimi 12 mesi l’ha fatto anche in ufficio.

Il caffè va forte anche sui social (Facebook, Instagram, Twitter), con oltre 30mila post dedicati al caffè nei primi 3 mesi dell’anno.

Fonte: Coffee Monitor Nomisma, 2018

Condividi l'articolo

Categorie: Sol&Agrifood, Evoo & Food News, caffe, blog