Arriva Natale, tutti a tavola!

/ di

È iniziata in tutto il mondo la corsa ai doni di Natale e come ogni anno il dubbio su cosa regalare attanaglia molte persone. Le tendenze di quest’anno in Italia, secondo Federconsumatori, confermano la preferenza per i regali tecnologici e per quelli alimentari, dal panettone ai formaggi, dai salumi alle marmellate, dai liquori alle conserve.


Quindi, se da una parte si cerca l’innovazione, dall’altra i prodotti gastronomici legati alla tradizione, magari offerti nel classico cesto permettono di evocare l’opulenza dei giorni di festa ricreando attorno alla tavola un vero clima natalizio.

Anche nel resto del mondo Natale e food sono un binomio indissolubile. Del resto che Natale sarebbe se non passato in famiglia attorno un tavolo?
Così nel Regno Unito il quotidiano The Mirror ha stilato un elenco di 11 regali alimentari tra i quali scegliere a seconda delle proprie possibilità economiche. Al primo posto da mettere sotto l’albero ci sono i formaggi, anche nelle versioni per vegani, ma solo se sono particolari e di pregio. Seguono le confezioni di uova di unicorno al cioccolato, caramelle e miele. In terza posizione un quaderno con trascritte le proprie ricette preferite: certamente un regalo economico che può essere arricchito accompagnandolo con qualcuno degli ingredienti citati. Quarto nell’elenco il cesto natalizio, pieno di prelibatezze. Scorrendo la lista si trovano oggetti quali salsiere, tazze, kit per fare la pasta in casa, cesti pieni di diversi tipi di cioccolato, speciali vasetti con ciccioli di maiale e peperoncino habanero, confezioni regalo con diversi tipi di salse.
I regali alimentari possono essere anche realizzati con le proprie mani, in particolare marmellate, conserve, torte e biscotti.
Perché allora non stupire parenti ed amici scegliendo ingredienti inconsueti, come l’olio evo al posto del burro per preparare panettoni e pandori? L’ideale è un olio evo fruttato leggero che, usato al posto del burro, tra l’altro mantiene i dolci morbidi più a lungo. Inoltre, l’olio d’oliva non contiene colesterolo, mentre è ricco di antiossidanti, vitamina E e polifenoli.


Da provare la ricetta dei pandorini all’olio evo e yogurt, da confezionare a uno a uno in fogli trasparenti chiusi con bei nastri oro e argento e presentati tutti insieme dentro a un cesto di vimini decorato con rami e bacche rosse.


Ingredienti per 6 pandorini:
farina 500 g
zucchero 100 g
sale 10 g
Scorza di 1 limone
Olio extra vergine d’oliva 75 g
Yogurt alla vaniglia 100 g
Tuorli d’uovo 100 g
Lievito di birra 10 g
Latte 50 g
Zucchero a velo


Preparazione:
Lavorare energicamente o in una planetaria la farina setacciata con zucchero, sale, scorza di limone. Aggiungere il lievito di birra sciolto nel latte tiepido. Unire poco alla volta i tuorli d’uovo continuando a mescolare. Incorporare l’olio evo e lo yogurt e continuare a impastare a lungo. Lasciare lievitare l’impasto almeno per un paio di ore. Successivamente dividere l’impasto in 6 palline uguali da inserire nello stampo per 6 mini pandorini. Lasciare lievitare finché l’impasto non riempie gli stampini. Mettere in forno già caldo a 180 °C per 20 minuti. Lasciare raffreddare i pandorini prima di spolverizzarli di zucchero a velo.

 

Condividi l'articolo

Categorie: olio extravergine, food, blog, pandoro