A Natale torna la tradizione del torrone

/ di

Il torrone è un dolce tradizionale del Natale, la cui origine risale alla notte dei tempi. Forse è nato in Cina, luogo d'origine della mandorla, ma la ricetta più simile a quella moderna è araba. Il torrone che conosciamo oggi non sarebbe altro che una variazione della famosa "cubbaita" o "giuggiolena", dolce arabo fatto di miele e sesamo, oggi conosciuto come halva.

Una base popolare dell’halva è sicuramente la pasta di sesamo, lavorata secondo precise regole kosher o halal e servito come dopo pasto al posto del dolce. Molto spesso viene arricchito da frutta secca, che si può trovare sia intera sia ridotta a pezzettini.

L'inizio della produzione di torroni tradizionali in Spagna si fa risalire al XVI secolo. In Italia, tra il 1100 e il 1150, Gherardo Cremonese tradusse il "De medicinis e cibis semplicibus", scritto dal medico di Cordova Abdul Mutarrif. Vi si esaltavano le virtù del miele e veniva citato un dolce arabo: il " turun".

A Cremona, i rivenditori sostengono comunque che il torrone nacque lì, nel 1441, durante il banchetto nuziale di Bianca Maria Visconti e di Francesco Sforza, quando venne confezionato in forma di Torrazzo (l'alta torre campanaria del duomo della città), da cui avrebbe preso il nome.

La vita del dolce continua, soprattutto sotto le feste di Natale ma non solo, con nuove storie e tradizioni. È stato per esempio realizzato in Sicilia, a Mazzarino (CL), il torrone più lungo del mondo: 1004 metri certificati dal Guinness World Records.

 

[Fonte: Teatro Naturale]

Condividi l'articolo

Categorie: food, blog, Teatro Naturale, christmas, ciccolato, fruttasecca